Nostra Signora di Valverde
ALGHERO  (SS )  - Valverde
Compilatore: Soddu A.




Variazioni del nome
 Madonna di Valverde, S. Maria di Valverde, Beata Maria di Valverde. 

Ubicazione geografica
Altitudine:  96 metri
Paesaggio:  Pianura
Territorio:  Campagna
Note:
Il santuario sorge in una vallata, a circa 7 chilometri a sud-est di Alghero. Localizzato in I.G.M., F°192, I, S.O., Alghero.

Diocesi di appartenenza
Denominazione:  Diocesi di Alghero-Bosa
Entrata in vigore:  nell'anno 1972

Diocesi di appartenenza precedenti
Denominazione:  Diocesi di Alghero
Entrata in vigore:  nell'anno 1503

Denominazione:  Diocesi di Sassari
Entrata in vigore:  nell'anno 1448

Denominazione:  Diocesi di Torres
Entrata in vigore:  nell'anno 1065

Parrocchia di appartenenza
Denominazione:  Dipendente dal Capitolo Cattedrale di Alghero
Entrata in vigore:  nell'anno 1625

Dedicazione
Dedicato a:  Madonna
Nome completo:  Nostra Signora di Valverde
Entrata in uso: tra l'anno 1354 e l'anno 1472
Note:
L'intitolazione alla Madonna di Valverde è molto probabilmente da mettere in relazione con la conquista catalana di Alghero, avvenuta nel 1354, analogamente a quanto accaduto nel 1323 ad Iglesias, dove esiste una chiesa dall'analoga intitolazione.

Oggetti del culto
Descrizione: La statuina della Madonna, in terracotta scura, è alta 33 cm. Tiene in braccio il Bambino Gesù che ha il capo sormontato da un'aureola dorata, la mano destra sul petto mentre con la sinistra regge il mondo. La statuina è in genere rivestita da un abito carico di gioielli che le fa assumere una singolare forma triangolare. Risale almeno al XVI secolo ed è inquadrabile in ambito italiano. Fu rinvenuta, secondo la tradizione, sotto una colonna di granito (oggi nel piazzale antistante il santuario) che si trovava in precedenza davanti alla distrutta chiesetta di Santa Maria del Pilar, costruita nel 1649-50, la cui intitolazione derivava proprio dalla "inventio" della Madonnina. Ciò è attestato da un'epigrafe, poi collocata nel 1808 sopra l'ingresso principale del santuario di Valverde.
Entrata in uso: tra l'anno 1500 e l'anno 1599
Immagine: Statua

Descrizione: Statua lignea grande detta "Madonna della freccia", conosciuta almeno dal 1637, può essere attribuita a maestranze catalane del XV secolo. Rappresenta la Vergine con il Bambino sul braccio destro, mentre con la mano sinistra stringe una freccia. Un documento del 1695 attesta che, a quella data, la venerazione per questa statua era stata già soppiantata da quella per la Madonnina di terracotta scura detta "del Pilar di Valverde".
Entrata in uso: tra l'anno 1400 e l'anno 1499
Immagine: Statua