San Gemiliano
VILLANOVA TRUSCHEDU  (OR )
Compilatore: Nocco




Ubicazione geografica
Altitudine:  56 metri
Paesaggio:  Collina
Territorio:  Campagna
Note:
Il santuario campestre di San Gemiliano si trova in un terreno terrazzato a 56 m s.l.m., circondato dalla macchia mediterranea, in posizione interna nell'agro di Villanova Truschedu, alla distanza di circa 3 Km dal paese. Il territorio é rappresentato nella tavoletta I.G.M., F° 217, I, N.O., Fordongianus.

Diocesi di appartenenza
Denominazione:  Archidiocesi di Oristano
Entrata in vigore:  tra l'anno 1088 e l'anno 1099

Parrocchia di appartenenza
Denominazione:  S. Andrea Apostolo, Villanova Truschedu

Dedicazione
Dedicato a:  Santo/a/i
Nome completo:  Gemiliano
Entrata in uso: tra l'anno 1600 e l'anno 1699
Note:
San Gemiliano, meglio conosciuto e più diffuso col nome di Emilio, è presente nei martirologi antichi insieme ai santi Felice e Priamo, la cui festa si celebra il 28 maggio. In Sardegna sono venerati soltanto Emilio (o Gemiliano) e Priamo, sulla cui identità esistono diverse tradizioni: secondo quella di Bosa, Emilio sarebbe stato il primo vescovo della città, martirizzato presso Sestu. I martirologi storici sono concordi nell'indicare l'isola come luogo del martirio, mentre si è incerti sulla data. E' molto probabile che ciò avvenne dopo il 200, sotto Decio o sotto Diocleziano.

Oggetti del culto
Descrizione: Una statua lignea di San Gemiliano risalente al XVII secolo, e dunque coeva all'edificazione del santuario, si trova fin da quest'epoca sull'altare maggiore della chiesa. Un'altra statua del santo, scolpita sulla pietra, si trova nel grande piazzale antistante la chiesa, ma essa non è oggetto di culto.
Entrata in uso: tra l'anno 1600 e l'anno 1699
Immagine: Statua